NewsTorna alla lista

29/07/12

The Little White Bunny - Hole - Heavy Impact (Top Albums) - Andrea Angelino

  • Valutazione: 8/10

La definizione del genere, è risaputo, è ciò che assilla maggiormente chiunque decida di occuparsi di critica musicale. In merito a ciò, il dibattito si fa ancora più accesso se si cerca di definire la parolina Crossover. Si perché il dibattito su cosa sia e rappresenti il Crossover è ancora aperta, proprio come quello sulla metafisica.

Con tutta probabilità, e con i benefici del dubbio, la definizione di cui sopra, si cela proprio nella sua recondita indefinibilità. Non si decide di essere una band Crossover, si decide unicamente di puntare sull’originalità e di eludere qualsiasi rimando a stilemi compositivi abitui.

Questo, in definitiva ed in maniera prolissa e ciò che accade all’interno di “Hole”, lavoro, grondante di sorprese dei The Little White Bunny, band autoctona (crossover anche nel proprio essere geografico, in quanto di Bolzano). Il lavoro in questione si compone di tredici tracce dove prendono forma influenze che vanno dai Faith No More ai Korn, riviste e rielaborate attraverso il piglio votato al disordine direzionale dei Mr. Bungle ed all’ironia nera dei Primus. Con questi ultimi, la band condivide anche l’amore per la composizione sciolta dal vincolo di sé stessa.

Naturalmente, quando si parla di un crogiolo di influenze, si potrebbe correre il rischio di lasciare alla band unicamente il riferirsi; non in questo caso, perché i The Little White Bunny hanno personalità da vendere e pur abbracciando la causa dell’indefinibilità restano ben definiti grazie ad una vena compositiva fresca, aggressiva e dissacrante.

E se tutte le mie parole, scritte fino ad ora, non bastassero, pensate che la band si presenta come una essenza tutta tesa al divenire. Mai come in questo caso, la staticità è un concetto palesemente antitetico. Lasciate, ogni restrizione e godete di una band dal fulgido piglio internazionale



Read more: http://www.heavyimpact.net/top-albums/the-little-white-bunny-hole.html#ixzz22UeKKEC1